Come ci attendevamo, è intervenuto il Giudice Sportivo a sancire la vittoria a tavolino della ValpEagle in occasione del previsto incontro di campionato del 14 ottobre contro l’HC Valpellice non disputatosi “per esplicita rinuncia” degli avversari comunicata alla Fisg il giorno prima della gara.

Rimaniamo così in testa alla classifica del girone a punteggio pieno e con zero gol subìti, anche se la vittoria a tavolino in qualche maniera abbassa la media dei gol realizzati.

D’altronde come motiva la sentenza “la mancata disputa dell’incontro era addebitabile ad esclusiva responsabilità (sottolineato n.d.r.) della società Hc Valpellice“, non certamente della ValpEagle pronta anche in quell’occasione a scendere sul ghiaccio, come è d’uopo quando ci si prende l’impegno di partecipare a un campionato, nel rispetto della Federazione di appartenenza, delle regole del gioco, delle squadre avversarie e degli appassionati.

Anzichè scendere sul ghiaccio Capitan Alex Silva & C. quel giorno sono comunque rimasti negli spogliatoi del Cotta Morandini a lungo, per imbiancarli e dargli una bella ripulita, dopo mesi e mesi di inattività. Un segnale importante di cosa vuol dire essere gruppo coeso, ma anche una bella ramazzata per spazzare via non solo metaforicamente le ragnatele e la polvere di un recente passato che per benedetta fortuna esiste solo più nella mente di chi nel 2017 crede ancora alle sventure, alle disgrazie, al malocchio, agli oroscopi, all’allineamento dei pianeti per giustificare la realtà, anzichè assumersi le proprie responsabilità di fronte al fallimento di un progetto.

E d’altronde lo dicono gli psicologi, abbiamo bisogno di trovare una causa.

Come si può leggere in questo link al sito https://lamenteemeravigliosa.it/smettete-di-incolpare-gli-altri-dei-vostri-problemi-e-prendete-il-controllo/Se la colpa è di qualcun altro, lo è anche la responsabilità di trovare una soluzione. Bisogna essere persone eccezionali per saper accettare e interiorizzare la propria responsabilità di quello che accade. Non si tratta di prendersi tutta la colpa quando esiste un responsabile, bensì di essere in grado di accettare la propria responsabilità quando è appropriato. Se è tutta colpa di qualcun altro, allora che ruolo possiamo avere nella nostra vita? Nessuna delle nostre azioni ha una conseguenza? Siamo così impotenti? Sapere che possiamo accettare la nostra responsabilità quando le cose vanno male, significa anche che possiamo accettarla quando le cose vanno bene”

Materia affascinante la psicologia, ma poi si rischia di divagare.

E’ invece il momento di pensare all’imminente grande ritorno a CASA, in occasione del tradizionale derby piemontese con il Real Torino, scontro al vertice del Girone Ovest della IHL Division I, in programma domenica 22 ottobre alle ore 20.30 al Palaghiaccio Cotta Morandini di Torre Pellice.

Una partita ricca di insidie, tutto fuorchè semplice, primo vero banco di prova per testare il motore del roster guidato da Pavel Kavcic.

Per cui ben venga il clima di FESTA, ma ci vorrà tutta la concentrazione del caso sul ghiaccio e l’entusiasmo dei tempi migliori sugli spalti per creare un binomio vincente. Sperando di vedere uno stadio con numeri d’altri tempi e scrivere un altro record, quello delle presenze per una gara del campionato di serie C