segreteria@hcvfilatoio2440.it

News

Sul ponte sventola bandiera bianca (e rossa)

L’assemblea dei soci della Cooperativa Hcv Filatoio 2440 con estremo rammarico e dispiacere comunica l’impossibilità alla ripresa dell’attività agonistica e di conseguenza alla partecipazione al campionato di IHL, dopo la decisione della passata stagione di non prenderne parte a causa dell’emergenza sanitaria mondiale Covid-19.

Fin dal giorno dell’iscrizione al campionato 2021-22 il Consiglio di Amministrazione uscente, con la collaborazione anche di nuove forze che si sono rese disponibili per gestire la ripartenza, si è impegnato per reperire le risorse economiche e gli atleti necessari per la partecipazione al campionato, con la consapevolezza che per quanto l’emergenza sanitaria mondiale non sia ancora superata, ci sarebbero state buone probabilità di poter dare vita a una stagione sportiva più regolare e meno frammentata della precedente e soprattutto con la presenza – seppur limitata – di pubblico sugli spalti, così da rimettersi in carreggiata.

Tuttavia dobbiamo purtroppo prendere atto che a oggi il numero di atleti che si sono resi disponibili non garantisce le condizioni necessarie per la partecipazione al campionato, malgrado la volontà a collaborare fornita da Alex Silva e da alcuni altri ragazzi del roster congiuntamente ad altre società del Piemonte, in primis lo Sporting Pinerolo, a cui va il nostro ringraziamento.

A fronte quindi:

– della avvenuta constatazione della indisponibilità di parte dei giocatori del precedente roster a disputare il campionato di IHL 2021-22 con la Valpeagle;

– della indisponibilità espressa nei mesi scorsi dalla società del settore giovanile (Bulldogs) a cooperare per la creazione di un progetto comune nel medesimo territorio della Val Pellice;

– della indisponibilità della medesima a sottoscrivere quantomeno un accordo di farm team per la partecipazione ai rispettivi campionati di IHL e IHL1 2021-22, formalizzato invece con l’Hc Varese (regione Lombardia) lo scorso 3 agosto;

la società in data odierna ha provveduto a dare comunicazione ufficiale della rinuncia al campionato IHL 2021-22 agli Organi Federali preposti.

Nei fatti e nella sostanza la missione intrapresa nel 2017 con l’obiettivo di far ripartire l’hockey in Val Pellice si può definire conclusa, essendosi nel frattempo sviluppato e consolidato un movimento intorno al settore giovanile della Bulldogs che ha lavorato così bene da creare anche una propria squadra partecipante al campionato di IHL1, che nel prossimo futuro saprà sicuramente replicare e migliorare i successi sportivi e di pubblico raggiunti dalla Valpeagle.

Rimane la constatazione e il rammarico che mentre in molte altre piazze hockeistiche le realtà presenti sono riuscite a consolidarsi negli anni malgrado le medesime difficoltà economiche e gestionali che lo sport dilettantistico deve affrontare, in Val Pellice continua da tempo un andamento ciclico fra alti e bassi aldilà delle denominazioni e delle risorse umane coinvolte, senza che il movimento ne esca mai più forte. Ne è testimone anche il sarcasmo con il quale taluni “appassionati” stanno commentando sui social la notizia anticipata dai media.

All’atto pratico l’unica conseguenza certa è che nella stagione ormai prossima al via la Val Pellice e la Regione Piemonte non avranno una squadra partecipante a nessuno dei due principali campionati nazionali, proprio nell’anno della assegnazione delle Universiadi alla nostra regione.

Ma la bandiera – che ora sembra sventolare solo bianca – nei cuori ha conservato anche il rosso!