info@hcvfilatoio2440.it

News

Il Grande Ritorno: Andrea MONTANARI

Era il 9 febbraio, il progetto della Cooperativa era stato presentato da pochi giorni e fra i nuovi soci si presentò, o meglio ci mise la faccia, Andrea Montanari, uno dei personaggi noti nell’hockey di valle avendo trascorsi a buon livello in serie A2 con Valpellice e Torino.

Ne fummo molto orgogliosi perchè si trattava di una delle tante certificazioni spontanee di chi ne sa di hockey sulla bontà del progetto.

Era invece il 9 novembre 2011 quando Andrea Montanari, all’epoca quotato giocatore di serie A dell’Edera Trieste nel campionato di hockey inline dichiarava in un’intervista a Hockey Time : “Il ghiaccio manca tanto, la Valpe manca tanto, mi piacerebbe tornare un giorno”.

E il giorno è arrivato perchè in una Cooperativa non c’è niente di più bello che ognuno si metta a disposizione dei soci per quello che sa fare e se quello che sai fare meglio è giocare a hockey, l’unica a questo punto è prendere i pattini e tornare sul ghiaccio, per dare il proprio contributo fattivo al progetto.

E allora in questo nuovo roster che sta nascendo, un mix fra Bocia M’pestà, giovani e promettenti leve e senatori che sanno il fatto loro, ecco arrivare a dare manforte anche Andrea MONTANARI, 32 anni, nato a Pinerolo, giocatore completo, capace di stare in pista in ruoli diversi.

Un innesto di esperienza ed entusiasmo che vale molto anche in chiave spogliatoio e con un curriculum di altra categoria: fino al 2007 in serie A2 con l’Hc Valpellice, si è poi dedicato per diversi anni all’hockey inline girando l’Italia nei principali club di serie A (Arezzo, Trieste, Novi Ligure alcune delle tappe più importanti) prima di tornare al primo amore, il ghiaccio, giocando questa volta a Chiavenna, dal 2013 al 2015, dove ha lasciato bellissimi ricordi.

Secondo le regolari modalità previste dalla procedura di FISGonline, possiamo dunque comunicare che anche Andrea Montanari risulta essere fra i giocatori tesserati dall’HCV Filatoio 2440 al prossimo campionato di serie C

Grazie quindi Andrea per averci messo la faccia in questa maniera così concreta scegliendo il sacrificio di allenamenti intensi, di tempo rubato alla famiglia per affrontare gli impegni agonistici e in bocca al lupo per la prossima stagione che ci vedrà protagonisti insieme