segreteria@hcvfilatoio2440.it

News

Buon lavoro, Dino

Mentre i nostri ragazzi si godono ancora una settimana di riposo attivo prima dell’inizio della preparazione, fissata per lunedì 3 settembre al Palaghiaccio di Pinerolo e noi continuiamo a farvi scoprire poco alla volta sulla nostra pagina Facebook quali saranno gli atleti del roster Valpeagle 2018/19, i bocia mpestà della Valpellice Bulldogs hanno già iniziato a far correre le lame sul ghiaccio con un mini stage svoltosi ad Aosta nel weekend sotto la supervisione del nuovo Head Coach Dino Grossi.

Anche questa settimana continueranno a essere in piena attività atletica prima di tornare sul ghiaccio il 1° settembre in vista degli imminenti impegni ufficiali che nel settore giovanile come da tradizione anticipano nel calendario di inizio stagione quelli dei campionati senior.

E’ quindi il momento migliore per formulare gli auguri di una ottima stagione agonistica a tutto lo staff tecnico e organizzativo della Bulldogs che ha fin qui ben lavorato e a tutti i bocia m’pestà che saranno ai nastri di partenza di TUTTE le categorie, dalla Under 7 fino alla Under 19, fatto che poche altre società hockeistiche italiane possono vantare.

Fonte: EliteProspect.com

E’ l’occasione anche per salutare il ritorno a Casa Valpe di uno degli uomini più amati in Val Pellice nella storia degli ultimi dieci anni, quel Dino Grossi che fra il 2006 e il 2010 è stato attore protagonista e capitano di quella Valpe che scrisse alcune delle pagine più ricche di sentimento e passione di tutta la sua storia.

Con lui all’epoca c’erano già anche Alex Silva, Marco Pozzi, Pietro Canale e Martino Durand Varese, che nella passata stagione sono stati (e speriamo vogliano esserlo tutti e quattro anche nella prossima) i nostri senatori con la maglia della Valpeagle.

Dal 2010 a oggi a Dino Grossi si deve la costruzione quasi da zero di un ricco e vivace settore giovanile a Pinerolo dove ha saputo dimostrare le sue eccellenti qualità anche come Head Coach contribuendo in maniera determinante alla creazione di un polo hockeistico importante per il territorio, che gli è valso anche l’ingresso nello staff tecnico delle Nazionali giovanili dove attualmente è assistant coach della U18.

I suoi nuovi ruoli di supervisore tecnico e di Head Coach delle U19 e U17 della Valpellice Bulldogs con la quale ha di recente definito un accordo di collaborazione non potranno che fare bene a tutto il movimento.

Siamo certi che Dino saprà contribuire in maniera determinante anche alla ulteriore crescita di quei ragazzi già in orbita prima squadra (nella passata stagione ci sono stati ben 10 esordienti Bulldogs con la maglia Valpeagle), a cui anche quest’anno verrà data dalla HCV Filatoio 2440 l’opportunità di misurarsi in un campionato senior come quello della IHL1 a cui la Valpeagle è iscritta.

Ragazzi quest’ultimi che fra impegni scolastici, allenamenti e partite con le giovanili, convocazioni nelle nazionali ed eventuali ulteriori impegni con la nostra squadra senior non possono che essere ritenuti encomiabili a prescindere rispetto ai tanti coetanei che al sacrificio per lo sport preferiscono l’effimero divertimento delle serate al pub.

Insomma, dopo alcune stagioni travagliate dove ad agosto sul cielo della Val Pellice puntualmente si addensavano solo nubi fosche, dopo la scorsa estate dove secondo taluni chi stava lavorando per salvare la Valpe sarebbe invece stato un usurpatore, finalmente un po’ di sole: il movimento hockeistico non solo non è stato spazzato via, ma ha saputo dare vita a una solida realtà costituita dalla Valpellice Bulldogs in grado di trasformare il settore giovanile dalla U7 fino alla U19 da “fastidioso peso” a fondamentale risorsa e dalla Cooperativa Hcv Filatoio 2440 in grado di riportare passione ed entusiasmo allo stadio, sui social, sui media intorno all’attività agonistica di vertice, seppure ripartendo dalla categoria più bassa.

In pratica quella che è Casa Valpe.

Si poteva e si potrà fare di più, fare di meglio. Ci proveremo, tutti insieme