segreteria@hcvfilatoio2440.it

News

AGGIORNAMENTO PLAYOFF GARA 2 VALPEAGLE-BRESSANONE

AGGIORNAMENTO 2

THE SHOW MUST GO ON

Ore 15.00

Circola oramai da qualche minuto la comunicazione della FISG  a tutte le società in merito alla sospensione di tutte le attività giovanili, del campionato di IHL1 e della serie A femminile, della sospensione di tutte le competizioni nazionali e persino degli allenamenti di tutto il settore di figura del pattinaggio e per gli altri settori.

Il tutto – dice la nota – a tutela della salute dei tesserati, per limitare il più possibile le possibilità di contagio e infine per tutelare le società e i rispettivi presidenti.

Con una decisione a dir poco sconcertante è stato invece deciso che il campionato di IHL non va sospeso, ma deve continuare a porte chiuse. Non si capisce proprio il motivo per il quale NON E’ STATA PRESA alcuna misura a tutela dei tesserati che militano in tale campionato, nè per limitare le possibilità di contagio fra atleti e tesserati provenienti da Regioni diverse, alcune delle quali come Lombardia e Veneto sottoposte già da 15 giorni a particolari restrizioni. Non si capisce nemmeno perchè non sia stata presa alcuna misura per tutelare le società e i rispettivi presidenti che a questo punto devono assumersi tutte le responsabilità.

Non si capisce ma ci adeguiamo in quanto se da una parte riteniamo INDISPENSABILE attenerci alle disposizioni del decreto, che APPLICHEREMO NELLA MANIERA PIU’ RESTRITTIVA possibile, dall’altra parte riteniamo anche necessario seguire quanto la nostra Federazione ci impone.

Fermo restando che nello scenario surreale che siamo obbligati a vivere il risultato sportivo passa in secondo piano, fermo restando che i nostri ragazzi daranno comunque l’anima e ci metteranno il cuore per continuare a regalare soddisfazioni sportive “ad almeno un metro di distanza” ai nostri tanti appassionati che ci stanno in queste ore difficili mostrando vicinanza, affetto e passione, comunichiamo pertanto che questa sera l’incontro VALPEAGLE-BRESSANONE valido come gara 2 dei quarti di finale si disputerà regolarmente, ma a porte chiuse.

Stiamo – compatibilmente alle poche ore che ci restano a disposizione – lavorando d’urgenza per consentirvi di poterlo seguire ugualmente.

Contestualmente chiediamo a tutti i tifosi e a tutti gli appassionati di agevolare il nostro operato nell’organizzazione dell’evento rimanendo lontani dallo stadio per consentirci di adempiere a tutte le attività organizzative esclusivamente con la presenza degli addetti obbligatori e indispensabili allo svolgimento della gara e senza dover essere messi in ulteriore difficoltà nel dover allontanare tutti coloro che non avranno titolo ad essere ammessi.

Grazie per la comprensione e per la collaborazione

 

 

AGGIORNAMENTO

Con riferimento al precedente comunicato ufficiale emesso nella serata di ieri, in relazione alla successiva avvenuta pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale del decreto di sospensione delle competizioni sportive di ogni ordine e disciplina svolte in ogni luogo valido con effetto immediato fino al prossimo 3 aprile, essendo per l’Hcv Filatoio 2440 prioritaria sia la salute pubblica in generale, sia quella dei propri tesserati e dei propri appassionati, riteniamo indispensabile attenerci alle decisioni e alle disposizioni indicate in tale decreto.

A tal proposito, pur con evidente sommo dispiacere e amarezza trattandosi del momento clou della nostra stagione sportiva, comunichiamo ai nostri appassionati che qualora dovesse disputarsi, non sarà comunque possibile assistere a VALPEAGLE-BRESSANONE.

I tifosi che avevano già provveduto all’acquisto del biglietto potranno avere il rimborso integrale del medesimo, riconsegnandolo presso il punto vendita in cui è stato fatto l’acquisto entro 4 giorni a partire da oggi.

Dal momento che il decreto stesso specifica che le medesime competizioni possono disputarsi all’interno di impianti utilizzati a porte chiuse, rimaniamo in attesa di comunicazioni ufficiali da parte della FISG nelle prossime ore in merito alla prosecuzione o a una temporanea sospensione delle competizioni, a tutela della salute dei nostri atleti e di quelli avversari, dal momento che la nostra disciplina non consente il rispetto della distanza minima di sicurezza fra persone e dal momento che il decreto governativo all’art. 1 C esplicita chiaramente che le società sportive sono tenute a effettuare i controlli idonei a contenere il rischio di diffusione del virus Covid-19 fra gli atleti, i tecnici e gli accompagnatori, responsabilità non solo morale, ma quindi anche di natura giuridica, che non riteniamo possa essere lasciata in capo alle singole società stesse, vista la delicatezza della materia